(+39) 0372 835672 agri@acquafert.it

Grande interesse per la Giornata in Campo 2017 ACQUAFERT AGRI & DEKALB – MONSANTO di mercoledì 27 settembre. Una lunga coda di auto ha seguito l’evento itinerante in tre diverse aziende agricole tra le province di Cremona e Mantova. Il tema di quest’anno erano le soluzioni efficienti ed intelligenti abbinate alla fertirrigazione organica.

L’apertura dell’evento si è tenuta presso il Pilgrim’s Hotel di Cicognolo (CR), proprio accanto alla sede principale di ACQUAFERT AGRI. Il Dott. Andrea Guidetti ha presentato Adelelmo Sanguanini, direttore di ACQUAFERT AGRI, e i relatori Marco Panizza e Dario Gianrico di Netafim, Davide Sensati per Wamgroup e Giorgio Cassarini di DEKALB – MONSANTO che si sono alternati nella spiegazione delle diverse tecnologie da visitare nel corso della giornata.

Dopo un’intensa mattinata, gli ospiti sono partiti per la visita delle tre aziende agricole che si sono gentilmente prestate per mostrare l’utilizzo delle macchine in campo.

1° TAPPA | AGRIFERR, UN ESEMPIO DI SMART FARM

Impianti a goccia con manichetta annuale abbinata alla fertirrigazione organica
Superficie totale: 83,50 ha

La prima tappa della giornata è stata l’Azienda Agricola Agriferr di Rivarolo Mantovano (MN). All’interno dell’azienda è presente un digestore anaerobico che fornisce i reflui poi impiegati nella fertirrigazione.
Gli impianti di irrigazione a goccia sono dislocati sia negli appezzamenti attorno al corpo aziendale, sia a circa 5 Km di distanza. Tutti sono seminati a mais.

L’Azienda Agriferr è un bell’esempio di smart farm: grazie ad un sistema integrato e a soluzioni tecnologicamente avanzate, riesce a valorizzare i reflui reinserendoli nel ciclo produttivo.

Ciò è possibile grazie alla presenza di un microfiltro SEPCOM WAM che permette di ottenere un liquido fertilizzante con particelle di dimensioni così piccole (le maglie del filtro sono di 15 micron) da non rappresentare un problema per tubature e irrigatori.

Le particolari caratteristiche del digestato di AGRIFERR hanno reso necessario l’inserimento di un sistema di lavaggio del microfiltro. Nessuno spreco di risorse idriche ed energetiche: è lo stesso liquido microfiltrato che libera la macchina dai residui grazie ad un flusso interno che costantemente trascina il solido all’esterno.

Il digestato liquido viene quindi immesso nel sistema di irrigazione ad ala gocciolante non auto-compensante pensata per gocciolatori a bassissima portata: 0,5 l/h, la più bassa sul mercato. Data la presenza della fertirrigazione, il gocciolatore è dotato internamente di un filtro che impedisce allo sporco di passare ed ostruirlo.

Presso Agriferr è in uso AQUATEK® di DEKALB: un software che utilizzando in maniera integrata i dati provenienti dal terreno, dal meteo e da foto satellitari indica come e quando è meglio irrigare o se ci sono situazioni di sofferenza da controllare.

Le foglie di una pianta di mais morta, malata o sana riflettono la luce in maniera diversa. AQUATEK®, in maniera scientifica, va a vedere la differenza tra la luce assorbita e riflessa della pianta. In questo modo, le decisioni sulla gestione del campo non sono più affidate all’osservazione empirica, ma possono essere valutate con elementi scientifici e misurabili per una migliore conoscenza e capacità decisionale.

2° TAPPA | AZIENDA GRIFFINI, UN RANGER DA 144 METRI

Impianto di irrigazione con ranger pivottante
Superficie totale irrigata: 17,60 ha

 

L’Azienda Agricola Griffini di Drizzona (CR) è stata la seconda tappa della Giornata in Campo 2017. Qui gli ospiti hanno potuto osservare un ranger URAPIVOT con lateral move da 144 m.

Il percorso della macchina ha una forma a “L” e per migliorarne il direzionamento è stata realizzata una guida a solco. L’alimentazione necessaria è estremamente contenuta: il gruppo elettrogeno consuma 11 kWh con due motori.
Per compensare alcune piccole zone non raggiunte dal ranger, sono stati previsti piccoli irrigatori tradizionali a schiaffo.

 

L’approvvigionamento idrico è gestito da una vecchia pompa a cardano rinnovata e riadattata, che aggiunge un getto finale di 35 m di raggio così da arrivare anche nei luoghi non raggiunti fisicamente dalla macchina.

I ranger di questo tipo possono trascinare tubi da 300 a 600 m. Se il percorso è più lungo, si ricorre a più manichette da agganciare e sganciare di volta in volta.

L’impianto prevede la fertirrigazione organica tramite l’iniezione di digestato. Proprio grazie allo studio di nuovi sistemi per la fertirrigazione organica, ACQUAFERT AGRI parteciperà al progetto Europeo LIFE insieme ad Università ed enti di ricerca lombardi.

3° TAPPA | SPERIMENTAZIONI IN SUBIRRIGAZIONE LEGGERA

Impianti di irrigazione a goccia.
Superficie totale: 110,0 ha
Sperimentazione di subirrigazione sub-superficiale su mais e medica
Superficie totale: 2,0 ha

La terza e ultima visita della giornata ha permesso di vedere la sperimentazione con subirrigazione leggera per la produzione di mais e medica presso l’Azienda Agricola Pasquali di Pieve San Giacomo (CR).

Su un appezzamento di due ettari ACQUAFERT AGRI in collaborazione con NETAFIM ha installato un impianto a profondità molto ridotta, attorno ai 20 cm.

Sono state utilizzate ali gocciolanti autocompensanti con uno spessore ridotto: il gocciolatore ha al suo interno una membrana che ne modula l’apertura e, di conseguenza, il passaggio dell’acqua, a seconda della pressione dell’impianto. Tutti i gocciolatori, all’interno di un range di pressione predefinito emetteranno  la stessa portata d’acqua.

Questa soluzione è fondamentale quando si intende giungere all’uniformità del raccolto.

La sperimentazione della subirrigazione light su medica sta dando ottimi risultati. Al 27 settembre erano già stati fatti quattro tagli e a giorni era previsto il quinto con una produzione di medica al primo anno di 87 qli/ha.

La distanza tra i tagli è stata raccorciata grazie a questa tecnica, per ottenere una produzione maggiore e la subirrigazione ha permesso di dare acqua subito dopo il taglio. La superficie è asciutta, ma l’irrigazione e il taglio sollecitano lo sviluppo delle cellule della corona e portano ad un maggior sviluppo della produzione.

Al termine della giornata, ACQUAFERT AGRI ha ringrazia DEKALB – MONSANTO, NETAFIM e WAM per il prezioso aiuto nell’organizzazione dell’evento e le Aziende Agricole AGRIFERR, GRIFFINI e PASQUALI per la gentile ospitalità e ha espresso l’augurio di rivedere tutti gli intervenuti alla Giornata in Campo 2018.

Leggi anche:

GIORNATA IN CAMPO 2016

Leggi

GIORNATA IN CAMPO LIFE HELPSOIL

Leggi

Richiedi il sopralluogo di un tecnico presso la tua azienda!

Telefono (+39) 0372 835672 – Email agri@acquafertpool.it

INVIACI LA TUA RICHIESTA, RISPONDEREMO A BREVE.